Biografia

 

Un professionista serio, di solito si fa scrivere la Biografia da qualcuno “altrettanto valido” ma io non amo prendermi troppo sul serio, anche perché ho deciso di intraprendere questa strada da poco tempo, professionalmente, ma la seguo da tanto e la sento mia da sempre! Sono nato nel 1974 a Perugia e vivo a Deruta “La città della Maiolica”. Fin da piccolo ho iniziato a sviluppare le mie doti artistiche innate, indirizzandole verso l’arte della Ceramica, in particolare creando sculture astratte e di animali. Alla scuola di grandi maestri, sono anche diventato un bravo torniante e quindi ho iniziato a lavorare in un’azienda di rilievo del mio paese. Fin dall’età di 15 anni, ho coltivato la passione, sempre crescente, della fotografia. Nonostante la vivacità adolescienziale, direi anche incoscienza, di quegli anni, cercavo di cogliere in ogni situazione, l’aspetto più vivo e artistico dei momenti più “colorati”.

Ero continuamente alla ricerca della bellezza naturale delle cose ed in questo, più che nella materia, cercavo aiuto nella luce e nell’immagine per ottenere un “ricordo permanente” di quel momento e tutto questo lo volevo tirar fuori, con lo studio amatoriale della fotografia. La mia prima macchina fotografica fu una reflex analogica Yashica, che mi divertivo ad utilizzare, non solo per fotografare i paesaggi ma creando, quasi per gioco, un vero e proprio set- fotografico, con i miei amici. Ricordo che sceglievamo i posti più ” diroccati ” per creare sempre qualcosa di nuovo e gli facevo fare delle pose serie come se tutto ciò che li circondava o che guardavano non li riguardasse affatto. Quando poi, si trattò di passare alla stampa, volli sperimentare, subito, il ” brivido ” di usare la camera oscura e siccome non potevo attrezzarla, dentro la mia abitazione, mi ingegnai, per trovare un altro modo. Certo, la soluzione non fu molto lecita ma in gioventù, per realizzare un sogno, a volte, di stupidaggini se ne fanno tante ed io ero riuscito ad entrare nell’Accademia delle Belle arti, saltuariamente, intendiamoci, facendo la parte dello studente e riuscendo, con determinazione, a servirmi del laboratorio fotografico della scuola. Così imparai, velocemente, a sviluppare le pellicole, stampare le foto e direi, anche a dare diverse sbirciatine alle modelle. In seguito mi organizzai a casa e da lì inizio’ un’altra parte della mia storia ” di scatti “.

Gli anni passarono sempre con la stessa passione e sperimentazione fotografica e finchè non arrivo’ il digitale, non frequentai nessun corso fotografico ma ebbi la grande opportunità, sempre nell’azienda dove lavoravo e nel negozio di ceramica di mia moglie a Todi, di conoscere e frequentare due maestri della fotografia professionale, tanto da apprendere direttamente, sul campo, le tecniche ed i trucchi, che loro usavano in materia. Poi nel 2006 scoprii il mondo della fotografia digitale, quindi iniziai a frequentare corsi professionali, visitare mostre, come quelle del grande Steve McCurry. Da questo periodo in poi, la mia creatività ed intraprendenza mi spinsero a sperimentare sempre piu’ e buttarmi in quasi tutti i campi della fotografia: gli eventi storici e religiosi, i reportage matrimoniali e Battesimi, i paesaggi, i ritratti ed altro. Mi trovavo ovunque ci fosse qualcosa di importante ed ho realizzato alcuni servizi fotografici matrimoniali, per i miei amici. L’importante era crescere sempre più fino a poter arrivare ad un livello soddisfacente, come quello attuale, che mi avrebbe permesso di iniziare una vera professione, una storia tutta mia da raccontare e da creare con le mie capacità. Nel 2011, dopo aver perso il mio primo lavoro, ho iniziato a far parte di un’associazione Cristiana, attraverso la quale ho potuto organizzare dei workshop fotografici e mostre, sempre a titolo gratuito ma con grandi soddisfazioni personali e comunque prendendo al volo, la possibilità di farmi conoscere. Inoltre, ho avuto la grande opportunità di partecipare, in prima linea, ad eventi di grande portata storica e religiosa, come quello della venuta di Papa Francesco ad Assisi, il 4 Ottobre 2013, durante il quale, la Divina Provvidenza ha permesso, che riuscissi ad ottenere, il posto riservato ai pochi fotografi professionisti delle testate giornalistiche più importanti. Come anche, quando, riuscii a realizzare dei reportage, di stile giornalistico, in Bosnia Erzegovina, a Medjugorje nei primi mesi del 2014. Tutt’ora studio e sperimento con il mio lavoro e attraverso vari corsi professionali la fotografia digitale e la post-produzione ma secondo me, è “l’arte” che fa la differenza. La mia specializzazione, riguarda soprattutto i Matrimoni e i Battesimi, perchè soprattutto in questi due momenti della vita di una coppia o di una famiglia, emerge l’essenza della persona e la bravura del fotografo, sta nel far riflettere l’anima attraverso l’obbiettivo. Io vedo la fotografia come LO SPECCHIO CHE RIFLETTE L’ANIMA DEL NOSTRO TEMPO ! Ed io amo farvici specchiare.